Lorefice a Padoan:”La burocrazia non può ledere il diritto allo studio degli studenti disabili iblei. Acceleri l’iter per i 415 mila euro”

«Ha dell’inverosimile la possibilità, sempre più concreta, che i servizi di assistenza e trasporto disabili vengano interrotti, ancora una volta, tra poco più di due settimane. Appena un mese in tutto. È questo il grande risultato di politica e istituzioni? Dopo aver visto intere famiglie in piazza a Ragusa è stato dato loro un contentino? Considerato che non possiamo neanche prendere in considerazione una tale ‘ipotetica’ scelleratezza, abbiamo chiesto delucidazioni al Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pietro Carlo Padoan, con una nota ed un’interrogazione a risposta in Commissione, in riferimento al DPCM predisposto per l’assegnazione delle somme stanziate dal Decreto legge  19 giugno 2015, n.78, che ha destinato contributi all’assistenza degli alunni con handicap, in particolare la somma di 415 mila euro vincolata per la ex provincia di Ragusa». Nella nota a Padoan, del 18 marzo, la Lorefice evidenzia: «In data 10.12.2015 la Presidenza del Consiglio dei Ministri mi ha comunicato, a seguito di mia esplicita richiesta, che “il decreto è stato bollinato in data 1 dicembre scorso ed ora è alla firma del concertante Ministro dell’Economia”. Vorrei porre alla Sua attenzione -ha scritto la Lorefice- il grave disagio che stanno vivendo numerosi ragazzi disabili a seguito delle sospensioni del servizio di trasporto scolastico e sottolinearle l’urgenza dell’adozione del provvedimento in questione in quanto, ad oggi, le somme non risultano ancora essere state assegnate all’ex Provincia di Ragusa, oggi Libero Consorzio». «Contestualmente alla nota è stata da noi presentata anche un’interrogazione a risposta in Commissione -aggiunge la Lorefice-, un excursus di quanto accaduto nella provincia iblea ha introdotto la richiesta, abbiamo ricordato al Ministro la risposta alla nostra interrogazione del Sottosegretario di Stato Franca Biondelli che ci aveva rassicurati sull’assegnazione e sulla firma delle amministrazioni coinvolte della quota di 415 mila euro da destinare agli studenti disabili”. Nella stessa interrogazione abbiamo, altresì, ricordato allo stesso Ministro Padoan di aver già sollecitato la firma del DPCM. L’occasione è servita soprattutto per chiedere allo stesso Padoan di accelerare la burocrazia al fine di assegnare al più presto le somme stanziate sette mesi fa agli Enti che ne hanno fatto richiesta e, conseguentemente, garantire a tutti il diritto costituzionale allo studio, consentendo a tanti ragazzi disabili di poter frequentare regolarmente la scuola».

L’addetto Stampa, Valentina Maci-Odg 153453

 

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...