I perché del No da Monterosso Almo

Questa sera da Monterosso Almo si sono levati i perché del No al Referendum del 4 dicembre. Relatori Giusy di Benedetto, Meetup Monterosso Almo, Marialucia Lorefice deputata parlamentare, Andrea Milana avvocato.

Tantissimi i temi trattati in circa due ore d’incontro con un’alta partecipazione di cittadini, il centro giovanile di p.zza San Giovanni strapieno.

Altro che referendum epocale, ci stanno deviando. L’art. 68 resta ad esempio immutato, cioè si continuerà a godere dell’immunità parlamentare. Un ombrello, praticamente. Il senatore non sarà più eletto direttamente dai cittadini. Sarà complicatissimo distinguere se il politico è corrotto al Senato o nella sua funzione di sindaco.

E LO CHIAMANO PROGRESSO

Abolizione indennità senatore: in realtà non verrà abolito l’intero stipendio ma solo l’indennità.
Cosa cambia nella formazione delle leggi?

Attuale assetto: bicameralismo paritario

È un procedimento lento? Basta una sola approvazione?

Il problema è  che una volta che la prima Camera approva la proposta di legge spesso la maggioranza rimanda alle calende greche la seconda approvazione nella seconda Camera. La Fornero è stata approvata in 15 giorni. Il Ping pong e i suoi tempi si devono alla volontà della maggioranza parlamentare e di Governo.

Il nuovo presidente della Repubblica potrebbe essere frutto di dinamiche politiche.

#Iodicono

Visita la Gallery

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...