Equariparazione vittime sangue infetto, dal M5S nuova interrogazione parlamentare. Dep Lorefice: “Si accumulano ritardi. Il Ministro deve rassicurazioni sulle procedure di ristoro”

Equariparazione, nuova interrogazione del M5S. Così la parlamentare Marialucia Lorefice, membro della XII Commissione Affari Sociali: «Il decreto legge 24 giugno 2014, n.90 aveva previsto, con l’articolo 27-bis, di risolvere la questione delle vittime del sangue infetto con la cosiddetta “equariparazione”, cioè riconoscendo 100 mila euro per il danno subito a ciascuna vittima. Sempre secondo lo stesso articolo la liquidazione degli importi doveva essere effettuata entro il 31  dicembre  2017, in base al criterio della gravità dell’infermità.

Come temevamo -dice la parlamentare-, il Ministero della Salute sembra stia avendo difficoltà nella gestione delle pratiche, con conseguenti ritardi, sembrerebbe anche a causa della mancanza di ulteriori unità di personale. Per far pronte a questa esigenza, l’art. 5 ter del del decreto legge 7 giugno 2017, n. 73, meglio noto come “decreto vaccini”, ha autorizzato l’utilizzazione di personale dell’area III del comparto Ministeri per la definizione delle procedure finalizzate al ristoro dei soggetti danneggiati da sangue infetto e da vaccinazioni obbligatorie. Oggi, a distanza di tre mesi, le vittime continuano a fare i conti coi soliti problemi, chi non ha ancora ricevuto l’equariparazione, chi non riesce ad avere informazioni sullo stato di avanzamento della propria pratica. Ma c’è di più, l’iter transattivo con molta probabilità non si concluderà entro dicembre 2017. Come si evince dal rendiconto e assestamento di bilancio, è molto probabile che verrà prorogato oltre quella data.

Con quest’ennesima interrogazione in Commissione -conclude la Lorefice-, chiediamo al ministro Lorenzin se sia già stato già autorizzato l’uso di altro personale per definire le procedure finalizzate al ristoro dei soggetti danneggiati da sangue infetto e da vaccinazioni obbligatorie, quante unità di personale si stanno utilizzando per tale finalità, da quali uffici del ministero provengono e con quali modalità sono stati scelti per assolvere al compito.»

 

 

Valentina Maci Odg 153453        
Ufficio stampa deputata Marialucia Lorefice, portavoce M5S presso la Camera dei Deputati, membro XII Commissione Affari Sociali; membro Commissione d’Inchiesta Sistema d’Accoglienza e di Identificazione, nonché sulle condizioni di trattenimento dei Migranti nei Centri di Accoglienza, di Identificazione ed Espulsione.
@Mlucialorefice

7 commenti

  1. Buongiorno Maria Lucia, sono uno dei molto danneggiati da sangue infetto. Ringraziandoti per l’interesse riguardo questa vergogna tutta italiana (e non solo riguardo questo tema), volevo chiederti: ma la Lorenzin ha risposto?? C’è una speranza che qualcuno risponda? La cosa incredibile (tra le varie..) è che adesso il Ministero risponde SOLO il martedì dalle 10 alle 12. E questo dovrebbe servire come front office per migliaia di utenti danneggiati. Qualora poi si è particolarmente fortunati a prendere la linea, la signora risponde tipo disco automatico “la sua pratica è stata ricevuto il…, siamo arrivati ad assegnare le pratiche pervenute fino al 21/23 novembre 2016, non è prevista una proroga oltre il 31/12/2017. Ma si possono trattare migliaia di danneggiati in questo modo? Perdonami lo sfogo ma veramente il diritto del malato è morto e sepolto in questa vicenda.
    Davide Sala

    Mi piace

    1. Ciao Davide, per quanto riguarda l’equariparazione ti comunico che il ministero ha deciso di prorogare ancora i termini per concludere tutte le pratiche, dato che non ce la fanno entro dicembre 2017. La data ultima per concluderle è dicembre 2019. Per quanto riguarda invece il fatto che non rispondano al telefono, non sei l’unico a segnalarcelo e abbiamo già fatto presente tale situazione anche al sottosegretario durante le sedute di commissione. Un abbraccio.

      Mi piace

  2. Oggi è il primo dell’anno, approfitto per augurarle ogni bene.Le chiedo cortesemente se, come da Suo emendamento nella legge di bilancio 2018 che riguardava di spostare la data della domanda x l’equa riparazione dopo il 31/12/2007 a gennaio 2010 è sta to accolto.
    Grazie
    Dino Bardus

    Mi piace

    1. Ricambio l’augurio per il nuovo anno. Entrando nel merito della sua richiesta, quell’emendamento non è stato approvato. Quello che ci hanno approvato è per estendere l’equariparazione agli eredi iure proprio.

      Grazie a lei
      Marialucia Lorefice

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...