#IoSonoPlasticFree arriva in Europa: i nostri emendamenti alla direttiva per ridurre plastica usa e getta

di Piernicola Pedicini, Efdd – Movimento 5 Stelle

“Siamo di fronte ad un’emergenza ambientale globale: oltre l’80% dei rifiuti marini è costituito da oggetti di plastica, di cui il 50% deriva da plastica usa-e-getta. I rifiuti di plastica finiscono nella terra, nei mari, nell’aria che respiriamo e raggiungono quindi i nostri polmoni e le nostre tavole.

È evidente che è necessario fare qualcosa. Per questo, nella commissione Ambiente del Parlamento europeo abbiamo proposto delle modiche al testo della direttiva per ridurre i prodotti di plastica monouso.

Ecco alcuni degli emendamenti che abbiamo presentato:

1) Non basta imporre agli Stati membri una riduzione “significativa” del consumo di prodotti di plastica usa-e-getta (come proposto dalla Commissione europea), ma proponiamo degli obiettivi di riduzione concreti, del:

– 50% entro il 2025 e dell’80% entro il 2030 per i contenitori per alimenti e le tazze per bevande;

– 30% entro il 2025 e 50% entro il 2030 per le bottiglie per bevande.

2) Tra le misure che gli Stati Membri possono adottare per raggiungere gli obiettivi di riduzione aggiungiamo:

– IVA modulata sulla riutilizzabilità e riciclabilità del prodotto;

– incentivi all’installazione di distributori gratuiti di acqua nei luoghi pubblici;

– incentivi all’installazione di filtri per l’acqua nelle abitazioni;

– obbligo di utilizzo di stoviglie riutilizzabili in bar e ristoranti.

3) Chiediamo che i produttori indichino sull’etichetta, a caratteri grandi, chiaramente leggili e indelebili, anche la disponibilità di alternative riutilizzabili e la presenza di agenti chimici preoccupanti.

4) Chiediamo che i contenitori per bevande debbano contenere almeno il 25% di contenuto minimo riciclato entro il 2025 e il 50% entro il 2030.

5) Concordiamo sulla necessità di vietare l’utilizzo di buste di plastica ultraleggere, che hanno un elevato rischio di dispersione nell’ambiente, ad eccezione di casi in cui sia necessario per ragioni igieniche (come per l’imballaggio di carne, pesce o prodotti caseari). Chiediamo che comunque, in questi casi eccezionali, vengano utilizzati solo sacchetti ultraleggeri biodegradabili e compostabili e non quelli in plastica tradizionale.

La plastica usa e getta deve essere abolita dall’uso quotidiano, perché è dannosa per tutti Con il gruppo Efdd-Movimento 5 Stelle anche l’Europa dice #IoSonoPlasticFree”.

Fonte: http://www.efdd-m5seuropa.com/2018/09/iosonoplasticfree-ar.html

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...