Invecchiamento attivo, on. Lorefice: “Gli anziani sono il valore aggiunto della società. Le loro competenze vanno valorizzate e trasferite ai giovani”

I recenti dati Istat indicano che 1 italiano su 5 ha più di 65 anni, per un totale di 13 milioni; nei prossimi anni i cittadini ultrasessantacinquenni saranno in ulteriore aumento.

La “longevità attiva” diventa allora un tema che non possiamo trascurare e del quale sicuramente le istituzioni avranno modo di interessarsi, individuando misure non solo di tipo assistenziale, ma anche dirette all’”attivazione” e all’occupazione della fascia over 65 della popolazione.

Gli #anziani sono, infatti, una fonte inesauribile di esperienze e competenze che vanno valorizzate e trasferite ai giovani.

Su questi aspetti oggi mi sono confrontata con i rappresentanti di #CNAPensionati, che hanno rappresentato l’urgenza di approvare una “legge quadro nazionale sull’invecchiamento attivo”.

Sono certa non mancherà la sensibilità per affrontare il tema come un’opportunità di sviluppo per il nostro Paese, e non come un onere per il nostro sistema sanitario.

Marialucia Lorefice

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...