PMI: nuova “spinta” con 150 milioni per ricerca e sviluppo

– “Ancora una volta il governo sfata il mito caro a tanti analisti economici, vale a dire quello dell’assenza di investimenti nel tessuto economico del Paese. I 150 milioni di euro in piĂą per progetti di ricerca industriale e sviluppo nei settori applicativi “Fabbrica intelligente”, “Agrifood” e “Scienze della vita” finanziate con il Fondo per la crescita sostenibile, arrivati col decreto firmato dal vicepremier di Maio, rappresentano un’ulteriore vigorosa spinta al nostro mondo produttivo. Potenziare i segmenti virtuosi del nostro tessuto economico è una assoluta prioritĂ : questi fondi, che si aggiungono ai 400 milioni giĂ  stanziati, genereranno investimenti pari a tre volte tanto, cioè circa 1,5 miliardi di euro. L’innovazione e la crescita sostenibile sono un obbiettivo storico del M5s. Dopo i tanti aiuti alle imprese inseriti in legge di bilancio e le agevolazioni del decreto Semplificazioni, arriva un’altra risposta al racconto fasullo di un governo distante dal mondo imprenditoriale. Anche a livello parlamentare, in questo 2019 lavoreremo per dare sempre piĂą spinta al mondo produttivo, guardando sempre a quelle PMI che costituiscono il cuore pulsante della nostra economia”.

Così, in una nota congiunta, i senatori della commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato Gianni Girotto, Gianluca Castaldi, Cristiano Anastasi, Marco Croatti, Gabriele Lanzi, Gianluigi Paragone, Sergio Puglia e Sergio Vaccaro.

Fonte: https://www.movimento5stelle.it/parlamento/attivitaproduttive/2019/02/pmi-nuova-spinta-con-150-milioni-per-ricerca-e-sviluppo.html

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...