Tribunale di Modica, Lorefice e Pisani: “Costituito l’intergruppo parlamentare. Lunedì audizione a Roma l’avv. Galazzo del Comitato di Coordinamento Nazionale per la Giustizia di Prossimità e il sindaco di Modica, Ignazio Abbate. Il nostro impegno prosegue”

Si è tenuto questa mattina l’incontro voluto dal “Comitato Pro Tribunale di Modica” presso il Comune di Modica al quale hanno preso parte anche il senatore Pino Pisani, la parlamentare alla Camera, Marialucia Lorefice e una delegazione di portavoce del M5S tra cui il cons. comunale di Modica Marcello Medica, il sindaco di Augusta Cettina Di Pietro e gli assessori Sirena e Sansone. Presente anche Enzo Cavallo per l’associazione “Confronto” e Salvatore Rando del “Comitato di via Loreto”.

Un incontro dal dibattito molto acceso visto l’interesse che ha suscitato e continua a suscitare la struttura chiusa, ormai relegata solo agli Uffici del Giudice di Pace e della Mediazione Familiare, del tribunale di Modica.

“E’ stato istituito -sottolineano Pisani e Lorefice- l’intergruppo parlamentare che riguarda la riforma della geografia giudiziaria voluto dal Ministro Bonafede. Lunedì si terrà a Roma un ciclo di audizioni durante il quale verranno auditi tutti i rappresentanti dei 30 tribunali che sono stati oggetto di soppressione, tra i quali quelli di Modica, Mistretta e Nicosia per la Sicilia. Nel caso del tribunale di Modica, ad essere auditi saranno l’avv. Galazzo, membro del Comitato, e il sindaco di Modica Ignazio Abbate. Quello della soppressione dei tribunali per così dire ‘minori’ e delle tematiche relative a questi ‘tagli’ è un problema che conosciamo da anni, del quale ci siamo occupati sin dall’inizio, specie per quello di Modica che per le sue caratteristiche anche di sicurezza ha sicuramente delle specifiche peculiarità.

Auspichiamo –proseguono i portavoce del Movimento Cinque Stelle Lorefice e Pisani- che da queste audizioni e dagli esiti dell’intergruppo emergano degli spunti importanti da sottoporre al Ministro della Giustizia il quale ha già anticipato la necessità di una riforma della geografia giudiziaria.

Da parte nostra l’impegno non è mai mancato e continuerà sulla linea sino ad oggi seguita, ovvero quella di mantenere un confronto diretto e costante con le parti coinvolte e tenere alta l’attenzione sul tribunale di Modica, interloquendo con il Ministero e cercando di individuare possibili soluzioni alla problematica. Tra queste rientra la possibilità, fortemente richiesta dal Comitato, dell’eventuale sottoscrizione di una Convenzione tra la Regione siciliana e il Ministero attraverso la quale alla Regione andrebbero gli oneri di mantenimento della struttura del tribunale di Modica. Un incontro di concertazione importante –concludono Lorefice e Pisani- tanto per l’impegno che il Comitato Pro Tribunale porta avanti, che riguarda molto da vicino anche il tribunale di Ragusa, quanto a sostegno di coloro i quali lavorano all’interno degli immobili dei tribunali sia di Ragusa che di Modica”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...