La Settimana del Milleproroghe

Pagina costantemente aggiornata sui lavori alla Camera ai quali partecipa la parlamentare del M5S Marialucia Lorefice

milleproroghe

24 febbraio

Milleproroghe, Dieni (M5S): “È l’ultimo treno delle marchette”

Guarda il video https://m.youtube.com/watch?v=322oeso6yEo

 Comunicato stampa 22 febbraio 2017

Milleproroghe, Dep. Lorefice:

«La Sanità paralizzata da un Governo inconcludente

che proroga senza soluzioni»

         «Mille problemi e niente soluzioni. La settimana del Milleproroghe in Parlamento -dice la deputata nazionale Marialucia Lorefice, Capogruppo M5S XII Commissione Affari Sociali- non smette di lasciarci senza parole. Un Governo inefficiente che boccia i nostri emendamenti ma non trova soluzioni alternative e blocca tutto. Rinvii li definiscono. Non si sa né quando né come. Eravamo intervenuti con emendamenti mirati riguardanti l’assunzione del personale sanitario, la governance farmaceutica e la sperimentazione animale. Il problema non è che siano stati bocciati i nostri emendamenti -sottolinea la parlamentare- ma che questo abbia significato colpire alle spalle buonsenso e lavoratori. Chiedevamo celerità nelle assunzioni di personale in Sanità. Il Governo le ha rimandate a data da destinarsi. Siamo intervenuti con emendamenti sul riordino della Governance farmaceutica. Il Governo in questo caso ha ammesso che il rinvio si è reso necessario per sanare il contenzioso con le case farmaceutiche, peccato che avevamo già paventato questo rischio nel provvedimento Enti locali. A quanto pare il rischio contenziosi è diventato realtà, e ora urge correre ai ripari. Sulla sperimentazione animale a fini scientifici, avremmo voluto rendere effettivo il monitoraggio sull’esistenza di metodi alternativi ed evitare nuove proroghe. Manco a dirlo, emendamento bocciato. Milleproroghe e nessuna soluzione, scacco matto ai cittadini, come sempre».

         L’addetto stampa Valentina Maci Odg 153453

 

Visto il malcontento dei cittadini e le numerose proteste di ieri, Il Movimento Cinque Stelle, tramite il capogruppo Vincenzo Caso, ha chiesto alla Presidenza di sospendere la seduta parlamentare sul dl Milleproroghe e ha chiesto altresì al Governo di non porre la questione di fiducia, in modo che si possa trovare un accordo per abrogare gli emendamenti sulle delicate questioni dei tassisti e degli ambulanti. 

Qui in allegato trovate il testo del decreto Milleproroghe http://www.camera.it/leg17/995?sezione=documenti&tipoDoc=lavori_testo_pdl&idLegislatura=17&codice=17PDL0049650&back_to=http://www.camera.it/leg17/126?tab=2-e-leg=17-e-idDocumento=4304-e-sede=-e-tipo=decreto-milleproroghe1

 Il 16 Febbraio 2017 l’Aula di Palazzo Madama ha approvato ilsuddetto decreto apponendo il Governo la questione di fiducia.

Giunto a Montecitorio, anche qui viene posta fiducia, nonostante avessimo chiesto alla Presidenza  tramite il nostro capogruppo, Vincenzo Caso, di ascoltare il malcontento dei cittadini e le numerose proteste e quindi di sospendere la seduta parlamentare sul dl Milleproroghe e trovare un accordo per abrogare gli emendamenti sulle delicate questioni dei tassisti e degli ambulanti. Invece, il governo tira dritto e decide comunque di approvare il provvedimento impedendoci di migliorarlo e dare ascolto a tantissimi cittadini.

È l’ennesimo provvedimento pieno di marchette. Proroghe di favori. Un testo omnibus ed eterogeneo.

ECCO LE MAGGIORI CRITICITA’ RISCONTRATE:

1. PROROGA CIG PER DIPENDENTI PARTITI (articolo 3 comma 2-bis): via libera alla proroga della Cassa integrazione guadagni per i dipendenti dei partiti. Sostanzialmente si concede un anno in più.

2. EXPO 2015 SPA (articolo 6 comma 10-quater): alla società Expo 2015 in liquidazione non si applicano le norme sulla spending review nelle amministrazioni pubbliche fino alla nomina del commissario liquidatore (maxi-emendamento);

3. RINVIATO ADEGUAMENTO ANTICENDIO ASILI (artt. 4 cc 2 e 2-bis): prorogato il termine per l’adeguamento alle normative antincendio dei locali adibiti ad asili nido, rinviato al 31 dicembre 2017;

4. RINVIATO ADEGUAMENTO ANTINCENDIO ALBERGHI: ulteriormente prorogatom il termine per completare l’adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi delle strutture ricettive turistico-alberghiere.

5. RIDOTTE COMPENSAZIONI PER IMPIANTI NUCLEARI (articolo 6, comma 9): ridotto l’ammontare complessivo delle compensazioni ai Comuni che ospitano centrali nucleari in dismissione o depositi di materiale radioattivo. Oggi è previsto un prelievo di 0,15 centesimi calcolato su ogni kW/h consumato mentre l’emendamento riduce la base del prelievo ai kW/h prelevati dalle reti pubbliche con obbligo di connessione a terzi.

6. PROROGA PER I PARTITI POLITICI (Articolo 5, comma 11-bis):è stata approvata la proroga per i partiti politici che non hanno presentato i rendiconti degli anni 2013, 2014, 2015 alla commissione di trasparenza sul finanziamento pubblico. In questo modo i partiti evitano la sanzione di 200 mila euro. Questa nuova “sanatoria” arriva dopo la c.d. legge Boccadutri con cui i partiti si sono già regalati altri 42 milioni di euro di finanziamento senza i controlli e le verifiche ai bilanci.

7. NORMA PER EVITARE IL PENSIONAMENTO DEL PROCURATORE DI NAPOLI: nel corso dell’esame è stato bocciato un emendamento del M5S volto ad neutralizzare una norma introdotta dal Governo Renzi che avrebbe l’effetto di mandare in pensione – tra gli altri – anche il procuratore di Napoli che ha in mano l’indagine Consip, dove sono coinvolti Renzi, il babbo, gli amici del Babbo, Luca Lotti, ecc..

Una delle questioni sicuramente più delicate è quella contenuta nell’articolo 9 (in materia di infrastrutture e trasporti)

La questione Taxioggetto dello sciopero 

Un emendamento al Milleproroghe, approvato dalla commissione Affari Costituzionali del Senato, che ha rinviato al 31 dicembre 2017 il termine per lemanazione del decreto del Ministero delle Infrastrutture e trasporti contro le pratiche di esercizio abusivo del servizio taxi e del servizio di noleggio con conducente. Il testo dell’emendamento proroga a fine anno per il servizio di noleggio con conducente lentrata in vigore del divieto di sosta in posteggio di stazionamento su suolo pubblico nei comuni ove sia esercitato il servizio taxi”

Qui trovi il comunicato stampa del M5S in merito alla questione  http://www.beppegrillo.it/2017/02/blocchiamo_la_porcata_del_pd_contro_i_tassisti.html?s=wslink 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...